Nessuno si sarebbe immaginato che avremmo dovuto affrontare questa emergenza, che ha coinvolto il mondo intero e che ha portato grandi disagi a molte aziende e molti movimenti del nostro paese, tra cui ovviamente quello sportivo in cui per ovvie ragioni il distanziamento sociale non è attuabile al 100%. Per gli Special Olympics quest’anno doveva essere quello dei Giochi nazionali estivi, annullati per l’emergenza Covid-19 ma prontamente sostituiti, dal comitato Special Olympics, dagli Smart Games. I giochi, che si svolgeranno con il motto “Everywhere We Play”, inizieranno il 10 maggio per concludersi nell’ultimo giorno del mese. Avranno luogo in casa, al sicuro, dove gli atleti si sottoporrano a 18 diverse discipline con appositi esercizi adattati al contesto. Il Real sarà rappresentato dalla sua squadra “Special” che come sempre, siamo sicuri, porterà onore ai nostri colori, alla nostra società e alla città tutta.

A pochi giorni dall’inizio dei giochi arrivano anche le parole del responsabile degli Special Olympics del Real Rieti, Stefano Mariantoni che afferma: “Il Real Rieti Special parteciperà con tutta la sua squadra: 20 tra atleti e partner che in casa si eserciteranno per dimostrare che siamo sempre uniti. Il team sta crescendo molto, anche grazie al supporto del Real Rieti che ci sostiene in ogni attività. La nostra è una bellissima famiglia dove ognuno vuol dimostrare le sue abilità, le sue capacità e i suoi talenti, la sua autonomia in un clima di amicizia e di aiuto reciproco”.

Ufficio Stampa Real Rieti