Under 19 – Serie di vittorie e di buone prestazioni interrotta per gli U19, che sul campo del Todis Lido Ostia subiscono i romani e perdono 4 a 0. Gara sottotono quella dei ragazzi di Stentella, giocata in modo confusionario e con poco mordente. Mordente che aveva contraddistinto le ultime uscite, specialmente quella con la Cybertel in casa, una settimana fa.Vetta che ora si allontana, ma Rieti che rimane comunque in zona playoff, con la possibilità di portarsi al quarto posto dovesse vincere il recupero con lo Sporting Juvenia. Stentella non va tanto per il sottile e giudica così la prestazione dei suoi: “Partita giocata in modo confusionario e con poca grinta. Non siamo mai riusciti ad entrare in partita a tal punto da poter impensierire un ottimo Lido di Ostia. Prestazione da dimenticare! Dobbiamo continuare a lavorare e a crescere ancora molto sotto l’aspetto della mentalità”.

Under 17 – A proposito di strisce vincenti, si interrompe anche quella dell’U17, che durava ormai da cinque partite. Nello scontro al vertice con il CCCP 1987, gli amarantocelesti restano avanti per tutta la gara, malgrado poi subire il sorpasso negli ultimi cinque minuti, con un tiro deviato e un errore in uscita pagato a caro prezzo. Primo tempo equilibrato chiuso in vantaggio per 2 a 1 con i gol di Renzi ed Ettaro. Secondo tempo caratterizzato da ritmi altissimi, il CCCP pareggia con un tiro deviato, il primo del pomeriggio, ma Benedetti riporta avanti il Rieti. Nel finale però, come detto, la sfortuna impedisce al Real di portare a casa i tre punti e la vetta della classifica. Ferri dispiaciuto, ma comunque orgoglioso dei suoi, commenta con queste parole: “Nulla da rimproverare ai ragazzi che sono stati splendidi, il fatto di aver segnato su 3 palle inattive dimostra quanto si applichino in allenamento. Avremmo meritato qualcosa in più, anche contando i due pali e l’esser stati sempre avanti sino a due minuti dalla fine. Ci è mancata la cattiveria per chiuderla, ma questo è lo sport, onore ai vincitori che non hanno affatto demeritato. Siamo stati sfortunati, mi dispiace molto”.